Un tavolo in commesso di pietre dure donato al Museo dell’Opificio delle Pietre Dure

Un piano di tavolo, realizzato in commesso di pietre dure, che raffigura un paesaggio toscano con una civetta e diversi volatili (Civetta e uccelli in un paesaggio) è stato donato al Museo dell'Opificio (2020) dalla marchesa Donella Torrigiani Torelli. Il prezioso manufatto, riferibile alla passione del Granduca Ferdinando II (1621-1670) de' Medici per la manifattura a commesso, è un'opera di particolare rarità perché sono pochi i manufatti in pietra di quel periodo rimasti a Firenze, solitamente erano destinati a essere donati. La raffigurazione, di particolare bellezza per la scelta cromatica e i riferimenti naturalistici, è tratta da un modello del pittore fiammingo Frans Snyders, collaboratore di Rubens, che illustra la favola allegorica, riferita da Esopo, della civetta, simbolo di sapienza, che legata a un palo per richiamare altre volatili li a non avvicinarsi ai rami ricoperti di vischio, dove resteranno impigliati: la morale è di non disprezzare i suggerimenti.

Scopri tutti gli artigiani