La Madonna di Santa Maria Nuova del Verrocchio

Al Museo Nazionale del Bargello l’unica opera in terracotta del grande artista

La Madonna con bambino, più nota come Madonna di Santa Maria Nuova dal nome da luogo in cui fu trovata all’inizio del XIX secolo e ora conservata al Museo Nazionale del Bargello, è l’unica terracotta, con tracce di policromia e di dorature, realizzata dal Verrocchio. Si distingue per la raffinatezza compositiva, per la delicatezza narrativa affidata ai gesti materni e alla perfezione tecnica nel plasmare la materia. L’opera, databile intorno al 1475, è un esempio tangibile della perfezione manuale raggiunta dalle botteghe rinascimentali. Infatti, pur riproducendo un modello devozionale diffuso nell’arte fiorentina, si caratterizza per l’unione di più parti assemblate: le mani della Madonna, la mano del Bambino nell’atto di benedire, le gambe e i piedi sono plasmati in modo autonomo e poi collocati nella giusta posizione, con particolare attenzione a evidenziare i diversi piani che creano profondità diversificate e variazioni luminose, accentuando sia il messaggio religioso che la plasticità della materia.

Scopri tutti gli artigiani