Gli avori del Museo Nazionale del Bargello

Un'incredibile raccolta di opere dall'antichità all'Ottocento

Il Museo raccoglie un'ampia raccolta di opere in avorio dall'antichità sino all'Ottocento, realizzate da maestranze italiane, europee e orientali. Gli avori appartenevano alle collezioni granducali fiorentine o provengono da acquisti ottocenteschi, ma la maggior parte si deve alla donazione degli antiquari Jean-Baptiste e Louis Carrand. Il nuovo allestimento della Sala degli Avori - inaugurato lo scorso maggio - traccia un percorso che consente di apprezzare quelle opere di diversa tipologia. La collezione del Bargello consente inoltre, come è illustrato nel catalogo che presenta circa 250 esemplari descritti da vari specialisti del settore, di ripercorrere le vicende del collezionismo, delle variazioni di gusto, della movimentazione delle opere, del mutare dei criteri espositivi in accordo con le disposizioni legislative e di inventariazione: è un'altra "storia" che rende le opere d'avorio ancora più intriganti.

Museo Nazionale del Bargello, Firenze Tel.+39 055 0649440 mn-bar@beniculturali.it

Scopri tutti gli artigiani