Giovanna Garzoni a Palazzo Pitti

Pittrice e miniaturista (1660-1670), attiva a Venezia a Napoli, a Torino, a Roma e a Firenze alla corte del Granduca Ferdinando II de' Medici, compose ricercate miniature su pergamena a soggetto botanico, con vegetali e ortaggi comuni o esotici, poggiati su coppe di porcellana cinese, molte conservate nelle collezioni fiorentine delle Gallerie. In occasione della mostra, La grandezza dell'universo nell'arte di Giovanna Garzoni, è stato presentato il grande Paliotto Fiorito (oltre 4 metri), prestigioso esempio dell'arte tessile fiorentina proveniente dal Museo di Santa Maria Novella che, in origine, era destinato all'altare della basilica dove fu collocato nel 1647. La tela ricamata è stata oggetto di un accurato restauro eseguito dalla sezione tessile dell'Opificio delle Pietre Dure. La tecnica impiegata dalla miniaturista consisteva nell'unire tessuti di seta dai colori vivaci con ritagli di carta ricamata, applicati su un fondo di seta bianco e azzurro, sino a creare una trama cromatica di forte suggestione.

Scopri tutti gli artigiani